Affitti brevi in Sardegna

La legge regionale Sardegna n. 27 del 12 agosto 1998 considera tutte le strutture turistiche gestite in forma imprendioriale, con l'esclusione del Bed & Breakfast.

I privati che desiderano locare una o due unità abitative, a carattere occasionale, hanno l'obbligo di darne notizia al Comune per fini statistici, facendo riferimento al contratto di locazione disciplinato dal Codice civile dagli artt. 1571 e seguenti.

Art.20
Uso occasionale di immobili a fini ricettivi
1. L'uso occasionale di immobili a fini ricettivi da parte di soggetti privati deve essere comunicato, ai fini statistici, entro cinque giorni successivi al Comune competente per territorio.
2. L'uso occasionale, e per periodi non superiori ai sessanta giorni, da parte dei soggetti pubblici o delle associazione del tempo libero senza finalità di lucro, di immobili non destinati abitualmente a ricettività collettiva, è consentito in deroga alle disposizioni di cui alla presente legge, previo nulla-osta del Comune.
3. Il Comune concede il nulla-osta limitatamente al periodo di utilizzo dopo aver accertato le finalità sociali dell'iniziativa e la presenza dei requisiti igienico-sanitari e di sicurezza in relazione al numero degli utenti e al tipo di attività.

Link utili

Regione Sardegna Legge regionale n. 27 del 12-8-1998

Il sito ufficiale del portale turistico regionale www.sardegnaturismo.it


Le informazioni contenute nel presente articolo sono state predisposte da Studio Polli come ulteriore servizio reso ai nostri clienti. Esse costituiscono solo una introduzione generale alla materia e pertanto si raccomanda di richiedere un parere riferito al concreto caso di specie prima di prendere qualsiavoglia provvedimento basato sulle informazioni qui contenute. Studio Polli declina ogni responsabilità da eventuali provvedimenti presi o non presi sulla base di quanto riportato nel presente articolo.